Omaggio a Gaspare Spontini: le sue radici, la musica, l’Italia e l’Europa. Recital-concerto per l’avvio delle celebrazioni spontiniane (sabato 25 luglio)

Il Comune di Maiolati Spontini dà avvio, in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini e la Fondazione Gaspare Spontini, già Opere Pie, ad una serie di appuntamenti annuali in omaggio a Gaspare Spontini, che culmineranno nelle celebrazioni del 250° anniversario della sua nascita nel 2024.

Per l’anno 2020 il leit motiv scelto è “Gaspare Spontini: le radici”, partendo proprio dalle sue umili origini e dal suo legame con il suo paese natale, dove tutto parla di lui, rivelando proprio uno degli aspetti fondamentali della sua persona nell’istituzione delle Opere Pie, uno degli enti benefici da lui voluti.

L’evento che aprirà le iniziative spontiniane è in programma sabato 25 luglio. Un “Omaggio a Spontini, recital-concerto” al Teatro di Maiolati Spontini alle ore 21.

“Lo scopo – spiega il sindaco di Maiolati Spontini Tiziano Consoli – è valorizzare l’illustre concittadino con azioni, iniziative musicali e pubblicazioni di carattere culturale e scientifico, in un percorso capace di evidenziare l’eredità umana e culturale del musicista, la sua dimensione europea, la sua politica per la solidarietà, anticipo del ‘welfare’ per contrastare la fragilità sociale e la povertà. Per i prossimi anni sono allo studio iniziative in grado di coinvolgere anche scuole e università”.

L’iniziativa ha lo scopo di ricostruire le tappe della vita del musicista, forte e determinato nel suo percorso artistico.

“Spontini dagli ampi paesaggi dell’anima – evidenzia l’assessore alla Cultura di Maiolati Spontini Tiziana Tobaldi -, cittadino di un’Europa ancora agli albori, ha vissuto la bellezza e le contraddizioni del suo tempo, che ha attraversato in pienezza, fiero della sua arte, sempre alla ricerca di una bellezza più grande oltre la realtà. È stato tenace nei suoi affetti e nei legami con il paese natale, respirando, con il fasto delle corti di Parigi e di Berlino, la memoria delle sue radici, tanto che ha voluto trascorrere il suo tramonto nella sua casa di Maiolati, ora museo”.

Durante la serata del 25 luglio al Teatro Gaspare Spontini, sarà proposta la vita del compositore con musica e narrazione, interpretati da artisti di grande talento: l’attore, regista e doppiatore Luca Violini, il pianista e direttore d’orchestra Alessandro Benigni, il soprano Renata Campanella e il mezzosoprano Daniela Pini.  Durante il concerto saranno eseguiti brani dei tre periodi (italiano, francese e tedesco).

L’apertura al pubblico sarà realizzata in base alle disposizioni vigenti Covid 19. Il concerto costituirà materiale anche per il “Tour virtuale” promozionale di Maiolati Spontini e del Museo Gaspare Spontini e per lanciare le future iniziative dedicate al musicista. Il tour virtuale sarà curato dal fotografo e regista Maurizio Paradisi con coreografie ideate dalla professoressa Maria Antonia Mingo.