Sabrina Cortese, soprano

Nata a Roma nel 1984, inizia gli studi di Canto lirico con Rebecca Berg diplomandosi nel 2010 al Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” e perfezionandosi all’Accademia Internazionale delle Arti di Roma con Doris Andrews conseguendo il diploma nello stesso anno. Nel 2014 si perfeziona con Renata Scotto, Claudio Desderi, Anna Vandi e Cesare Scarton nella Master Class “Opera Studio” all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nel 2016 consegue la laurea magistrale con lode in Canto Rinascimentale e Barocco sotto la guida di Sara Mingardo e Furio Zanasi.

Ha vinto il Concorso Comunità Europea per giovani cantanti lirici di Spoleto nel 2015.

Nel 2015 è Musetta ne La bohème di Puccini al Teatro Nuovo “Menotti” di Spoleto diretta da Carlo Palleschi e con la regia di Giorgio Bongiovanni, produzione poi in tournée nei principali teatri del Giappone tra cui Bunka Kaikan di Tokyo e Festival Hall di Osaka. Nel 2016 sempre a Spoleto è Oscar in Un ballo in maschera di Verdi diretta da Marco Angius e per la regia di Stefano Monti, e Carlotta in La Finta Tedesca di Hasse in prima esecuzione assoluta in tempi moderni. Nello stesso anno 2016 canta Rowan ne Il piccolo spazzacamino di Britten diretta da Fabio Maestri al Reate Festival di Rieti, a Terni e ad Amelia.

Con l’Orchestra Roma Sinfonietta ha debuttato il ruolo di Hanako nell’opera contemporanea Hanjo di Marcello Panni diretta da Carlo Boccadoro al Teatro Palladium di Roma, e Tonina in Prima la musica poi le parole di Salieri diretta da Gabriele Bonolis presso l’auditorium “Ennio Morricone” di Tor Vergata.

A dicembre del 2016 è stata una delle protagoniste della prima esecuzione assoluta dell’opera alla memoria di Aldo Moro “Un’infinita primavera” di Sandro Cappelletto, musica di Daniele Carnini diretta da Gabriele Bonolis con la regia di Cesare Scarton.

Con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel 2014 canta Fiordispina ne L’impresario in angustie di Cimarosa all’Auditorium Parco della Musica. Nel 2013 è solista nella tournée europea insieme all’Orchestra dei Conservatori di musica italiani sotto la direzione di Antonino Fogliani nella ricorrenza del bicentenario della nascita di Verdi, esibendosi al Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Verdi di Trieste, la Sala Giuseppe Verdi dell’Istituto Italiano di Cultura di Budapest, la Concert Hall dell’Accademia di Musica di Cracovia e il Teatro Polski di Varsavia. Sempre nel 2013 è Regina della Notte nel Die Zauberflöte di Mozart a Conegliano Veneto, Gilda in Rigoletto di Verdi al Teatro Valle di Roma.

Nel 2011 interpreta Susanna nel Segreto di Susanna di Wolf- Ferrari al Teatro Ghione di Roma. Nell’ambito del progetto “La Scuola all’Opera” del Teatro dell’Opera di Roma è stata Giannetta ne L’elisir d’amore”.

Da sempre molto attiva nell’ambito barocco ha cantato, tra l’altro, Didone in Dido and Aeneas di Purcell per il 41° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, diretta da Mauro Marchetti con la regia di Michael Kerstan, e Flaminia ne Il mondo della luna di Paisiello all’Istituto Italiano di Cultura di Budapest in una prima esecuzione/rappresentazione in forma semi-scenica in tempi moderni sotto la direzione di Franco Piva.

Molto attiva anche nel repertorio sacro ha debuttato nel 2009 come solista presso il Gran Teatro di Pechino nella Messa in Sol maggiore di Schubert.

Calendario Eventi

<< Dicembre 2019 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare