Home » Proposta per le Scuole Secondarie di II grado – 2018
Proposta per le Scuole Secondarie di II grado – 20182018-05-21T15:50:43+00:00

Proposta per le Scuole Secondarie di II grado – 2018

LA PROPOSTA CULTURALE E FORMATIVA
La programmazione lirico-musicale 2018 del Teatro Pergolesi prevede in settembre, nell’ambito del Pergolesi Spontini Festival, “Le metamorfosi di Pasquale”, partitura inedita del giovane Gaspare Spontini e “Il Noce di Benevento” una rarissima opera da camera del compositore jesino Giuseppe Balducci in prima esecuzione italiana in tempi moderni.
La Stagione Lirica che ritorna nel tradizionale periodo autunnale, porta in scena due titoli del grande repertorio “Il Trovatore” di Verdi e “Le nozze di Figaro” di Mozart, accanto a “Gran Circo Rossini” un nuovo CircOpera al debutto assoluto che fonde i linguaggi dell’Opera Lirica e del Circo contemporaneo. 

CALENDARIO SPETTACOLI: 

domenica 2 settembre 2018, ore 21: IL  NOCE DI BENEVENTO (CONSIGLIATO AI DOCENTI)
Melodramma in due atti scritto nel 1837 dal compositore jesino Giuseppe Balducci. L’opera da camera per sei cantanti, tutte donne, di cui una interpreta un ruolo en travesti, con l’accompagnamento di tre pianisti su due pianoforti – un organico che rende quest’opera più unica che rara. Sul modello dell’opera comica francese, si compone di parti musicali e dialoghi parlati. Una storia ed una musica che, nella loro semplicità e sintesi, regaleranno momenti di puro divertimento. La direzione è di Alessandro Benigni, regia e scene di Davide Garattini Raimondi, costumi di Giada Masi, scene e costumi a cura di Accademia di Belle Arti di Macerata.
Libretto in 30 minuti: domenica 2 settembre, ore 19 (giardino dell’Hostaria Dietro le Quinte)
Biglietto docenti € 10  (acquistabile con BONUS CULTURA CARTA DEL DOCENTE)

Anteprima giovani
Giovedì 20 settembre 2018, ore 18LE  METAMORFOSI DI PASQUALE (CONSIGLIATO A TUTTI)
Farsa giocosa per musica scritta nel 1802 da Gaspare Spontini. E’ una delle quattro partiture ritenute perdute e ritrovate nel giugno 2016 nella Biblioteca del Castello d’Ursel in Hingene (Belgio). L’opera spontiniana si ripresenta ora, in prima esecuzione in tempi moderni, grazie alla preziosa coproduzione con il Teatro La Fenice di Venezia, collaborazione fertile e virtuosa nell’interesse della valorizzazione del nostro patrimonio musicale.
Tutta la vicenda ruota attorno alla figura di Pasquale, avventuriero che torna al proprio villaggio dopo anni di peregrinazioni in cerca di fortuna. Addormentatosi sotto un albero, si risveglia vestito con gli abiti di un marchese, con tanto di servo (Frontino) a sua disposizione. Crede così di aver afferrato la fortuna e tenta di approfittarne per migliorare il suo stato e per riconquistare il cuore di Lisetta, in passato sua promessa sposa, poi abbandonata, e ora prossima alle nozze con Frontino. In realtà, proprio Frontino ha messo in piedi questa situazione per consentire al vero marchese di evitare fastidi con la giustizia e di poter infine ottenere la mano dell’amata Costanza. La vicenda si conclude con un doppio matrimonio: Costanza-marchese e Lisetta-Frontino. Solo Pasquale resta beffato e deriso. «Tutto è illusione nel mondo», recita il sottotitolo del libretto, anticipando, di fatto, il celeberrimo «Tutto nel mondo è burla» del verdiano Falstaff.

Guida  all’ascolto: giovedì 13 settembre, ore 21 (Sale Pergolesiane)
Libretto in  30 minuti: giovedì 20 settembre, ore 16.30 (Sale Pergolesiane)
Biglietto studenti e docenti € 5: incontro formativo, ingresso allo spettacolo e libretto dell’opera inclusi nel costo (acquistabile con BONUS CULTURA CARTA DEL DOCENTE e 18APP) 

Anteprima giovani
Mercoledì 24 ottobre 2018, ore 16 IL TROVATORE (CONSIGLIATO A TUTTI)
Dramma di Giuseppe Verdi rappresentata per la prima volta nel 1853. Assieme a Rigoletto e La traviata fa parte della cosiddetta trilogia popolare. Il compositore bussetano è sempre stato attratto dai soggetti di Hugo, Byron e loro seguaci… drammi di sfrenate passioni romantiche, personaggi dominati dalla sensualità. Il libretto è ispirato a El Trovador di Gutiérrez, un ampio dramma storico-romantico ambientato durante la guerra civile spagnola del quindicesimo secolo. Il librettista Cammarano ha però sorvolato sui motivi politici costringendo la trama che, ridotta alle dimensioni di un libretto d’opera, è difficile da seguire… Difficile ma non impossibile!
Il trovatore continua a essere l’opera più amata di Verdi per la spontaneità melodica e per la sincerità dei fini, simboleggia la quintessenza dell’animo italiano. Gianandrea Gavazzeni ha definito Il trovatore, la Passione secondo S. Matteo italiana.
Guida all’ascolto: A scuola (data e orario dell’incontro sarà concordato con il docente interessato)
Biglietto studenti e docenti € 5: incontro formativo, ingresso allo spettacolo e libretto dell’opera inclusi nel costo (acquistabile con BONUS CULTURA CARTA DEL DOCENTE e 18APP)

Venerdì 9 novembre 2018, ore 20.30
Domenica 11 novembre 2018, ore 16: LE  NOZZE DI FIGARO (CONSIGLIATO ALLE SOLE CLASSI V)
Possono i capolavori del teatro musicale continuare ad illuminare il nostro presente affettivo? Offrirci idee ancora oggi rivoluzionarie su amore, sentimenti, eros?
Mozart e Da Ponte ne Le nozze di Figaro esplorano problematiche radicate nella nostra identità e per questo attualissime; il Conte che vuol ripristinare lo ius primae noctis si serve del suo potere per possedere tutte le donne del castello; la Contessa, tradita dal marito ma che continua a perdonare è una “donna che ama troppo”. E ancora, il paggio Cherubino con le sue pulsioni adolescenziali, Marcellina e Don Basilio con la passione che brucia anche nella terza età, Susanna e Figaro, che con il matrimonio scelgono la monogamia… Le nozze di Figaro ci fanno comprendere quanto l’opera in musica sia “una parte del mondo” e non “un mondo a parte”.
“Dissonanze affettive: appunti per una rilettura de le Nozze di Figaro”: una guida all’ascolto con Elena Cervigni affiancata dalla dott.ssa Sonia Marchegiani, psichiatra e psicoterapeuta junghiana. Nel corso dell’incontro, questo ventaglio di relazioni affettive verrà raccontato, analizzato e attualizzato in modo da provocare riflessioni sui terremoti comportamentali del nostro tempo. (luogo, data e orario dell’incontro da definire).
Biglietto  studenti e docenti € 10: incontro formativo, ingresso allo spettacolo e libretto dell’opera inclusi nel costo (acquistabile con BONUS CULTURA CARTA DEL DOCENTE e 18APP)
Solo per questo spettacolo (che non ha anteprima giovani) saranno messi a disposizione n. 50 posti in palchi laterali per ciascuna delle due recite.

Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 16 (anteprima giovani)
Sabato 15 dicembre 2018, ore 20.30 (recita fuori abbonamento riservata ai 18APP)
GRAN  CIRCO ROSSINI (CONSIGLIATO A TUTTI)
La Stagione Lirica 2018 propone anche quest’anno, accanto a titoli del grande repertorio, nuovi spazi di sperimentazione e ricerca di nuovi linguaggi affidati a giovani autori con la prima rappresentazione assoluta del CircOpera GRAN CIRCO ROSSINI (regia di Giacomo Costantini), per celebrare i 150 anni dalla morte del pesarese.
Il CircOpera è un format nuovissimo (già sperimentato al Pergolesi di Jesi con successo nel dicembre 2017 con “Caffè Bach”), che mette a confronto la scrittura musicale contemporanea con il repertorio classico e il linguaggio dell’opera con quello del circo contemporaneo. Il CircOpera è concepito come punto d’incontro della tradizione operistica italiana con la tradizione musicale del circo e porta in scena uno spettacolo unico e coinvolgente cui collaborano compositori e artisti di circo, cantanti e strumentisti.
Guida  all’ascolto: NON NECESSARIA
Biglietto studenti e docenti € 5 (anteprima giovani); € 10 (recita fuori abbonamento): (acquistabili con BONUS CULTURA CARTA DEL DOCENTE e 18APP)
Vi consigliamo di leggere attentamente le Schede di presentazione degli spettacoli e vi invitiamo a contattare la nostra referente, Elena Cervigni (349 3689828 elena.cervigni@libero.it) per qualsiasi chiarimento o consiglio.

La Direzione della Fondazione Pergolesi Spontini si riserva il diritto di apportare a date, luoghi e orari degli spettacoli i cambiamenti resi necessari da esigenze tecniche o di forza maggiore previa opportuna comunicazione. 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Agli interessati chiediamo di far pervenire la propria adesione a: Fondazione Pergolesi Spontini – Area Marketing (dott.ssa Laura Nocchi) tel. 0731 202944 – fax 0731 226460 – e-mail: marketing@fpsjesi.com
La partecipazione al progetto sarà consentita fino ad esaurimento dei posti disponibili e secondo l’ordine di arrivo delle richieste.
L’accettazione delle adesioni sarà comunicata (esclusivamente tramite e-mail) ai docenti referenti. 

NOTE
Il numero dei docenti accompagnatori è di 1 insegnante ogni 10 studenti;
Il biglietto è personale e riservato soltanto ai partecipanti al progetto “Ragazzi … all’Opera!”.
Si raccomanda che al progetto aderiscano studenti realmente motivati e interessati al fine di evitare, per quanto possibile, spiacevoli inconvenienti (assenza ingiustificata all’incontro formativo, scarsa attenzione e comportamenti inadeguati a teatro).
Previa richiesta da parte dell’Istituto Scolastico, saranno rilasciati attestati di partecipazione validi per l’ottenimento di crediti scolastici.

Calendario Eventi

<< Settembre 2019 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare