Home » Lorenzo Bavaj
Lorenzo Bavaj2018-08-28T16:55:54+00:00

LORENZO BAVAJ
Pianoforte

LORENZO BAVAJ, nato a Macerata, ha dimostrato sin da piccolo un talento per la musica che lo ha portato a diplomarsi in pianoforte presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro a diciotto anni con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale dopo aver terminato gli studi classici. Si è quindi perfezionato al Conservatorio di Vienna e al “Mozarteum” di Salisburgo rispettivamente con Stanislav Neuhaus e con Tatjana Nikolaijewa. Nel 1980 si è diplomato in clavicembalo con il massimo dei voti e la lode.

Si è esibito nei più importanti centri musicali italiani ed all’estero: Spagna, Polonia, Unione Sovietica, Bulgaria, Germania, Svizzera, Austria, Grecia.

Ha suonato come solista, con l’orchestra e in formazioni da camera facendosi ovunque apprezzare per il suo tocco personale, per la spiccata musicalità e per una tecnica perfetta.

Ha collaborato con strumentisti e cantanti quali: Maxence Larrieu, Peter Lucas Graf, Cecilia Gasdia, Fiorenza Cedolins, Monserrat Caballè, Ainhoa Arteta, Barbara Frittoli. Dal 1989 suona con il tenore catalano Josè Carreras e con lui si è esibito in più di 500 recitals in tutto il mondo.

Lorenzo Bavaj tiene corsi di perfezionamento in Italia, Spagna, Giappone.

La sua discografia ricca di più di 25 CD comprende numerose prime registrazioni assolute tra cui le “Quatre Mendiants e Quatre Hors d’oeuvre” di Giachino Rossini; composizioni di Gaetano Donizetti; Amilcare Zanella, Alfredo Casella; Anton Diabelli, ecc oltre a numerose registrazioni con il tenore Carreras per la Sony, Erato, Duetsche Grammophone.

È membro dell’Accademia dei Catenati e insegna pianoforte principale al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro; è inoltre consulente artistico di associazioni musicali e festivals operistici.

Calendario Eventi

<< Agosto 2019 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare