JESI TEATRO G.B. PERGOLESI
53^ STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE 

giovedì 15 ottobre 2020, ore 16 – anteprima giovani*
sabato 17 ottobre 2020, ore 20.30
domenica 18 ottobre 2020, ore 16
SUITE ITALIENNE 
Passo a due

coreografia e interpreti Sasha Riva e Simone Repele
musica di Igor’ Fëdorovič Stravinskij
costumi Anna Biagiotti
violoncello Riccardo Pes
pianoforte Andrea Boscutti
NUOVA CREAZIONE
in co-produzione con Daniele Cipriani Entertainment

LESBINA E MILO 
Tre intermezzi per musica
libretto di Carlo De Petris
musica di Giuseppe Vignola
revisione critica di Maria Chiara Olmetti
prima rappresentazione, Napoli, Teatro San Bartolomeo, 1707 

Personaggi e interpreti
Lesbina Giulia Bolcato
Milo Alberto Allegrezza 

direttore
Marco Feruglio
regia Deda Colonna
scene Benito Leonori
light designer Alessandro Carletti
FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana
PRIMA ESECUZIONE IN TEMPI MODERNI

L’inaugurazione di stagione presenta 2 prime mondiali. In occasione dei 100 anni dalla prima rappresentazione del balletto “Pulcinella” di Igor Stravinskij, balletto costruito su arie del ‘700 napoletano, tra cui alcune di G.B. Pergolesi, presentiamo una nuova creazione di danza. Una nuova coreografia, in assolo, pensata e creata sulla Suite Italienne di Stravinskij per violoncello e orchestra, opera che riprende alcune delle pagine più belle del suo Pulcinella.
Nella seconda parte, vedrà la sua prima mondiale Lesbina e Milo del compositore napoletano Giuseppe Vignola. Una serie di scene comiche, composte agli inizi del ‘700, originariamente inserite nell’opera “La fede tradita e vendicata” di Francesco Gasparini. Una partitura, quella di Vignola, che rappresenta un esempio interessante di quella che diverrà poi la forma dell’Intermezzo buffo, di cui La Serva Padrona di Pergolesi sarà esempio mirabile.


⚠️In ottemperanza al DPCM del 24 Ottobre 2020 in cui è prevista (art.1, comma 9, lettera m) la sospensione degli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto e le cui disposizioni si applicano dalla data del 26 ottobre 2020 fino al 24 novembre 2020, la Fondazione Pergolesi Spontini comunica che È STATA SOSPESA IN ATTESA DI NUOVE DISPOSIZIONI L’OPERA “NOTTE PER ME LUMINOSA” di Marco Betta, in programma il 7 e 8 novembre 20.20, ed il 5 novembre per anteprima giovani, nell’ambito della 53esima Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi.
Non appena possibile, comunicheremo tutte le informazioni relative ai biglietti già acquistati.

giovedì 5 novembre 2020, ore 16 – anteprima giovani*
sabato 7 novembre 2020, ore 20.30
domenica 8 novembre 2020, ore 16
NOTTE PER ME LUMINOSA 
Scene liriche su personaggi dell’Orlando furioso
soggetto e testo di Dario Oliveri
musica di Marco Betta
Commissione della Fondazione Teatro Comunale di Modena, Teatro dell’Opera Giocosa di Savona, Fondazione Teatri di Piacenza

Personaggi e interpreti
Orlando/Pastore Giacomo Medici
Medoro/Astolfo Aloisa Aisemberg
Angelica Margherita Hibel
voce recitante Michele Bandini

direttore Gabriele Bonolis
regia Matteo Mazzoni
scene Ginevra Fusari, Alice Gentili
light designer Ludovico Gobbi
video designer Luca Attilii
FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana
NUOVA PRODUZIONE 

Si tratta di un’opera contemporanea di Marco Betta, scritta per il Teatro Comunale di Modena nel 2016.
“L’Orlando furioso” è popolato da innumerevoli personaggi, di cui ne “sopravvivono” nel testo di Notte per me luminosa soltanto quattro: Angelica, Orlando, Astolfo e Medoro, con la fugace e (per lui) fatale apparizione di un Pastore. Tali personaggi sono evocati dai sogni e ricordi di Ludovico Ariosto e dunque cantano e agiscono sulla scena, ma non sono, a rigor di logica, personaggi “reali”. A differenza, s’intende, di Ludovico Ariosto che invece è l’unico essere umano presente nell’opera. È questa, tra l’altro, la ragione per la quale è anche l’unico a parlare anziché cantare. Notte per me luminosa è non soltanto uno spettacolo teatrale – o un lungo madrigale a più voci – sulla morte di Ludovico Ariosto, di cui propone un’immaginaria narrazione poetica, ma anche un’opera sul mistero della creazione artistica e sul potere della letteratura; un’opera che si alimenta di altre opere, soprattutto musicali e poetiche.


martedì 24 novembre 2020, ore 15 – prova aperta*
mercoledì 25 novembre 2020, ore 15 – prova aperta*
giovedì 26 novembre 2020, ore 15 – prova aperta*
venerdì 27 novembre 2020, ore 20.30
sabato 28 novembre 2020, ore 20.30
domenica 29 novembre 2020, ore 16
ŞİRKET
Appello circense all’umanità contemporanea

CircOpera di Giacomo Costantini
Libretto di Wu Ming 2, Nicola Segatta, Giacomo Costantini
musica di Nicola Segatta
(Edizioni Sonzogno) 

Personaggi e Interpreti
Circ
ensi: Fabiana Ruiz Diaz, Giacomo Costantini, Andrea Farnetani, Amedeo Miori

direttore Leonardo Sini
regia
 Giacomo Costantini
scene Benito Leonori

Time Machine Ensemble

NUOVA PRODUZIONE
in coproduzione con Fondazione Teatro Coccia di Novara e Teatro Sociale di Rovigo
in collaborazione con Circo El Grito

PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA 

Una prima rappresentazione assoluta: “Sirket. Circopera per lo sviluppo armonico” è il nuovo spettacolo scritto e diretto da Giacomo Costantini, direttore artistico del Circo El Grito e pioniere del circo contemporaneo in Italia. Una nuova produzione e commissione della Fondazione Pergolesi Spontini, in coproduzione con il Teatro “Coccia” di Novara e il Teatro Comunale di Rovigo. Le musiche, commissionate a Nicola Segatta, saranno eseguite dai musicisti del Time Machine Ensemble. “Şirket” è la storia di una compagnia composta da circensi, cantanti, danzatori e musicisti entrati in contatto con George Ivanovic Gurdjieff nel periodo in cui il Maestro aveva deciso di turbare lo spirito assopito dell’occidente anche a costo di organizzare parate di circo equestre e di impugnare il megafono dell’imbonitore. Uomo interamente consacrato alla ricerca di una conoscenza perduta e all’arduo compito di farla rivivere ai nostri giorni. Canto, musica e danza si intrecciano sul palco con numeri di acrobatica aerea, sospensione capillare, equilibri in altezza, boleadoras e il suggestivo numero di escapologia in una vasca d’acqua.


giovedì 17 dicembre 2020, ore 16 – anteprima giovani*
sabato 19 dicembre 2020, ore 20.30
domenica 20 dicembre 2020, ore 16
IL TELEFONO 
Opera buffa in un atto

libretto e musica di Gian Carlo Menotti 

LA SERVA PADRONA 
Intermezzi per musica

libretto di Gennarantonio Federico
musica di Giovanni Battista Pergolesi
revisione critica di Francesco Degrada
Prima rappresentazione: Napoli, Teatro San Bartolomeo, 1733

Personaggi e interpreti

Lucy/Serpina Giulia Bolcato
Ben/Uberto Lorenzo Grante
Vespone, servo muto Mario Pirovano 

direttore Flavio Emilio Scogna
regia Jacopo Fo
Time Machine Ensemble
NUOVA PRODUZIONE
in coproduzione con Teatro Sociale di Rovigo

Due titoli solo apparentemente distanti tra loro. Il telefono (o l’amore a tre), di Gian Carlo Menotti scritta nel 1947 e  La Serva Padrona di Pergolesi. Due opere buffe, che trattano entrambe dell’amore in maniera comica, avvalendosi entrambe di un terzo incomodo: il telefono, in Menotti, il sevo muto, in Pergolesi. Partendo con Il Telefono, vivremo una sorta di flashback, compiendo un vero e proprio salto indietro nel tempo che dal ‘900 ci porterà fino al ‘700.


domenica 27 dicembre 2020, ore 16
COOKIES
The Musical
libretto e liriche di Stefano Bonsi
musica di Lorenzo Vacchi
consulente drammaturgico Gianni Marras

regia Mauro Simone
direzione musicale Lorenzo Vacchi
vocal voach Shawna Farrel
coreografie Andrea Verzicco
costumi Fabio Cicolani e Silvia Cerpolini
luci Emanuele Agliati  

NUOVA PRODUZIONE
in collaborazione con Bernstein School of Musical Theater 

A Natale regala il Teatro, per la prima volta la Stagione Lirica del Pergolesi si concluderà con un musical per famiglie Cookies di Lorenzo Vacchi e Stefano Bonsi, per la regia di Mauro Simone, in collaborazione con la Bernstein School of Musical Theater. USA 1924, alla Johnson School, si tiene la grande cerimonia delle lauree. Tutti gli studenti sognano la loro prossima carriera da economisti, commercialisti e notai. Tra loro, però, c’è una ragazza, Daisy Grey, che sogna di diventare una cuoca e di aprire una locanda tutta sua. In occasione di un concorso culinario, per pura casualità, prepara dei biscotti davvero strani: non hanno il cacao al loro interno, bensì delle gocce di cioccolato che scrocchiano sotto i denti. Daisy non sa che quella ricetta cambierà non solo le sorti del concorso e della sua locanda, ma diventerà un vero e proprio mito.


* anteprima giovani riservata alle scuole partecipanti al progetto “Musicadentro” 2020.

I programmi potrebbero subire variazioni per motivi economici, tecnici o di forza maggiore. 

TEATRO. FELICITÀ RESPONSABILE.
Ogni evento rispetta tutte le procedure di legge per il contenimento della diffusione del Covid. 

Con il sostegno di Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo – Regione Marche; Soci Fondatori Comune di Jesi – Comune di Maiolati Spontini; Partecipante Aderente Comune di Monsano; Partecipante Sostenitore Camera di Commercio delle Marche; Con il patrocinio di Consiglio regionale delle Marche; con il contributo di REFRESH! Lo Spettacolo delle Marche per le Nuove Generazioni a cura del Consorzio Marche Spettacolo; Sponsor PS Medical Center; Si ringraziano UBI BANCA e tutti i MECENATI 2020 per il contributo erogato tramite Art Bonus

Calendario Eventi

<< Ottobre 2020 >>
lmmgvsd
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare