Home » Articoli » Comunicati stampa » Giornata internazionale delle DANZA: la Fondazione Pergolesi Spontini annuncia il cartellone delle proposte di danza per il 2019

Giornata internazionale delle DANZA: la Fondazione Pergolesi Spontini annuncia il cartellone delle proposte di danza per il 2019

Il 29 aprile è la giornata che celebra la Danza in tutto il mondo. Una ricorrenza che la Fondazione Pergolesi Spontini festeggia proponendo a Jesi da giugno a settembre un cartellone di eventi e proposte di livello internazionale: l’incontro con la critica di danza Rossella Battisti, la nuova creazione di Micha van Hoecke su musiche dei Pink Floyd, la versione di Amedeo Amodio del celebre balletto L’après-midi d’un faune e uno spettacolo inedito in cui la musica e la danza si fondono con la poesia in omaggio ai 200 anni dell’Infinito di Leopardi. 

Il 29 aprile è la giornata ufficiale istituita nel 1983 dall’International Dance Council – Unesco e dall’International Theatre – Unesco per celebrare la Danza in tutto il mondo. Una ricorrenza che la Fondazione Pergolesi Spontini intende festeggiare proponendo a Jesi, nei prossimi mesi, un ricco cartellone di eventi che avranno luogo al Teatro Pergolesi e non solo, con proposte di livello internazionale.

Se ne parlerà a partire dal giovedì 9 maggio alle ore 18 nelle Sale Pergolesiane del Teatro Pergolesi, nel corso dell’incontro aperto al pubblico e ad ingresso libero dal titolo “Pomeriggio con fauni. Da Mallarmè a Debussy, da Nijinskij ad Amodio”, con la giornalista e critica di danza Rossella Battisti, e Cristian Carrara, direttore artistico della Fondazione Pergolesi Spontini. L’incontro, promosso in collaborazione con Nuovo Spazio Studio Danza, sarà una carrellata sulle coreografie storiche e moderne di “L’Après-midi d’un Faune”, balletto sulla musica di Debussy che debuttò con i Ballets Russes nel 1912 a Parigi in forma di breve “quadro coreografico” di Vaslav Nijinskij. Di questo “Fauno originario” e su alcuni che seguirono – tra cui quello di Serge Lifar, alle versioni di Neumeier, Robbins e Kylian – si tratterà con l’ausilio di proiezioni di foto e brevi filmati.

La proposta inaugura il grande ritorno della danza nella città di Jesi, luogo peraltro molto ricco di scuole e di centri di formazione che nel Teatro Pergolesi hanno sempre trovato un palcoscenico privilegiato in cui mostrare il livello dei loro allievi. Nel mese di giugno saranno ben sei i saggi proposti dalle scuole di danza, quelli della Motus Danza di Federica Squadroni ed Elisa Carletti (09/06), di Nuovo Studio Spazio Danza di Mariella Strappa (15/06), di A.S.D. Ma.Mo. Dance di Marco Pasqualini (20/06), di Linea Club Asd di Carla Giacani (22/06), dell’Accademia Balletto delle Marche di Alice Bellagamba (23/06) e di Scuola di Danza Asd di Cinzia Scuppa (28 e 29/06).

Per impulso della nuova direzione artistica della Fondazione Pergolesi Spontini, curata da Cristian Carrara, la danza torna invece dopo diversi anni di assenza nella Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi ed entra, per la prima volta, nel Festival Pergolesi Spontini.

Ad inaugurare la Stagione Lirica sarà – mercoledì 5 giugno – l’anteprima mondiale del balletto “Shine. Pink Floyd Moon”, nuovo lavoro del celebre coreografo/regista russo-belga Micha van Hoecke sulle indimenticabili canzoni della leggendaria band inglese, con musiche eseguite dal vivo dalla band Pink Floyd Legend, e interpretato dai solisti e corpo di ballo Compagnia Daniele Cipriani, per una nuova creazione nata dalla coproduzione tra Daniele Cipriani Entertainment, la Menti Associate di Gilda Petronelli e la Fondazione Pergolesi Spontini. Il balletto viene allestito al termine di una residenza creativa che avrà luogo proprio a Jesi dal 1 al 4 giugno. Dopo l’anteprima al “Pergolesi”, lo spettacolo andrà in scena in prima mondiale al Ravenna Festival l’8 giugno.

Nell’ambito del XIX Festival Pergolesi Spontini, sul tema “Futuro. Infinito”, le incursioni di danza saranno nello spettacolo “E come il vento” (10 settembre ore 21, Chiesa di San Niccolò), con la voce recitante di Davide Rondoni dedicato alle celebrazioni per i 200 anni della scrittura de L’infinito di Giacomo Leopardi, il pianoforte di Nazzareno Carusi e la danza, appunto, di Agnese Trippa; a seguire lo spettacolo “Prélude à l’après-midi d’un faune” (13 settembre ore 21, Chiesa di San Niccolò) dal poema sinfonico di Claude Debussy nella versione coreografica di Amedeo Amodio, creata per il Festival di Spoleto nel 1972, che verrà riallestita alla Chiesa di San Nicolò nella produzione di Daniele Cipriani Entertainment, con Susanna Elviretti e Marco Lo Presti (danzatori), Massimo Mercelli (flauto), Emanuela Degli Esposti (arpa) e con la partecipazione di Vanessa Gravina (voce recitante).

I biglietti per “Shine! Pink Floyd Moon” da € 8 a € 22 sono in vendita da oggi on line su www.vivaticket.it e presso la biglietteria del Teatro Pergolesi. 1€ di ogni biglietto sarà donato a Medici Senza Frontiere, charity partner dell’iniziativa.

2019-04-29T16:12:08+00:00