Home » Gaspare Spontini » Gli ultimi anni
Gli ultimi anni 2017-01-30T10:16:50+00:00

Gli ultimi anni

Nell’estate 1838 durante il lungo periodo di congedo concesso dal re di Prussia, Spontini si recò in Inghilterra dove fu accolto con grande onore a corte dalla Regina Vittoria, per la quale scrisse alcune cantate. Passò poi a Parigi e infine in Italia. Il 30 ottobre giunse a Jesi e vi sostò quaranta giorni dando avvio alla costituzione di un Monte di Pietà in favore dei poveri di Jesi e Maiolati con l’elargizione di trentamila franchi. Nei giorni di permanenza a Jesi Spontini ebbe dei colloqui con il Cardinale Ostini, arcivescovo di Jesi, a seguito dei quali il Porporato emanò l’Editto “contro l’abuso delle musiche teatrali introdotte nelle chiese ” (27 novembre 1838). Spontini approfondì l’argomento fino a redigere un vasto e organico piano di riforma della musica da chiesa che culminò nel Rapporto intorno alla Riforma della musica sacra (1839). Gaspare Spontini teneva moltissimo a questa sua opera teorica e, instancabilmente, non mancò di promuoverla e di rammaricarsi quando Pio IX nel 1847 decise di incaricare altre persone per la riforma della profanata musica religiosa e di chiesa . Nel 1847 conclude la sua attività artistica con la direzione dell’Olimpie al Festival musicale del Basso Reno nella città di Colonia. Spontini, insieme alla sua consorte, giunse a Jesi nel 1850, accolto con onori e festeggiamenti di grande respiro; da Jesi si recò a Maiolati, per non lasciarla più. Il 24 gennaio del 1851, ormai anziano, per complicazioni polmonari, Gaspare Spontini moriva tra le braccia di Celeste Erard, all’età di 76 anni. Il suo corpo, vestito della divisa invernale di Accademico di Francia, fu deposto nella chiesa di Santo Stefano di Maiolati, in attesa di essere traslato nel sepolcro voluto dal Maestro, nella Chiesa di S. Giovanni.

Calendario Eventi

<< ottobre 2017 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare