ENRICO CASARI
Tenore – Don José

Inizia gli studi musicali presso il Conservatorio di Verona. Continua poi con Augusto Vicentini, Ivo Vinco e Sherman Lowe e approfondisce la formazione musicale presso la Facoltà di Musicologia dell’Università di Pavia. È stato membro presso l’Opera Studio della De Vlaamse Opera a Gent e l’Opera Studio dell’Opéra National du Rhin di Strasburgo. Tra i premi vinti il “Concorso Internazionale di Canto Rinaldo Pelizzoni” a Parma e il “Concorso Internazionale di Canto Città di Bologna”.
Sarà prossimamente Candide all’Opera di Vilnius con la direzione di Sesto Quatrini e la regia di Vincent Boussard e Don José in Carmen al Teatro Pergolesi di Jesi con la regia di Paul Emil Fourny e la direzione di Beatrice Venezi. Al Théâtre Metropole di Metz debutterà nel 2021 come Pinkerton in Madama Butterfly.
Tra gli impegni più recenti ha debuttato al Teatro Comunale di Bologna come Narraboth in Salome ed è tornato ad esibirsi alla Fenice di Venezia in un concerto con Marco Angius, Kat’a Kabanova diretto da Marco Angius e con la regia di Robert Carsen e Salome con la direzione di Gianandrea Noseda e la regia di Laurie Feldman Santoliquido al Teatro Regio di Torino, La Gazzetta di Rossini alla Israeli Opera di Tel-Aviv, Pagliacci all’Opéra National du Rhin di Strasburgo, Adriana Lecouvreur e I Puritani all’Opéra de Monte-Carlo. Nella primavera del 2018 debutta a Verona, sua città natale, come Narraboth in Salome e vi torna in estate per la stagione areniana in Carmen nel nuovo allestimento di Hugo De Ana e con la direzione di Francesco Ivan Ciampa. A Maastricht in autunno debutta come Francois in A quite place di Bernstein.
Ha cantato Beppe ne I Pagliacci all’Opera di Montecarlo diretto da Pinchas Steinberg e con la regia di Jean-Louis Grinda, all’Opera di Metz con la regia di Paul-Emil Fourny e all’Opéra Royal de Wallonie di Liegi al fianco di José Cura; Des Grieux in Manon di Auber con Sumi Jo all’Opéra Royal de Wallonie di Liegi; Tamino in Die Zauberflöte al Teatro Comunale di Bolzano, all’Opéra de Rouen e al Palais des Beaux Arts di Bruxelles; cover di Lancelot in Le roi Arthus di Chaussons e Janek in Vec Makropulos all’Opera di Strasburgo con la regia di Robert Carsen, produzione ripresa anche alla Fenice di Venezia; Dormont ne La Scala di Seta di Rossini al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi; le Comte Barigoule in Cendrillon di Massenet all’Opéra Royal de Wallonie di Liegi; Bastiano in Bastiano e Bastiana di Mozart al Teatro di Bibiena e Mantova con Enzo Dara; Normanno in Lucia di Lammermoor nelle Opere di Rouen, Limoges, Reims e Lille; Valzacchi in Der Rosenkavalier di R. Strauss con la regia di Marianne Clement e la direzione di Marko Letonja all’Opéra National du Rhin, Malcolm in Macbeth con la regia di Francisco Negrin e la direzione di Paolo Arrivabeni all’Opéra de Monte-Carlo; Brighella in Ariadne auf Naxos di R. Strauss all’Opéra Royal de Wallonie di Liegi. In concerto ha eseguito Requiem di Mozart diretto da Paolo Arrivabeni all’Opéra Royal de Wallonie di Liegi, Messa da Requiem di Verdi e Petite Messe Solennelle di Rossini alla De Vlaamse Opera; Messa di Gloria di Puccini. All’Opera Studio di Strasburgo ha cantato Noctambule/Pape des fous nella Louise di Charpentier con la regia di Vincent Boussard e la direzione di Patrick Fournillier, nel ruolo del protagonista in Aladino e la Lampada Magica di Nino Rota, Brighella in Ariadne auf Naxos di R. Strauss e Malcolm in Macbeth di Verdi diretto da Enrique Mazzola. Per Deutsche Grammophon, Enrico Casari ha partecipato all’incisione di Fedora nel ruolo di Barone Rouvel al fianco di Angela Gheorghiu e Placido Domingo con l’Orchestra Sinfonica del Theatre de La Monnaie di Bruxelles.

Calendario Eventi

<< Settembre 2020 >>
lmmgvsd
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare