Home » Direttore tecnico
Direttore tecnico 2017-01-30T10:17:20+00:00

DIRETTORE TECNICO

BENITO LEONORI
direttore_tecnico

Scenografo, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Macerata, nel 1999-2000 frequenta il master internazionale biennale per giovani scenografi organizzato da “Theatre de l’Europe”, con Josef Svoboda ed Ezio Frigerio.
Inizia nel 1992 la collaborazione con il regista Henning Brockhaus e con lo scenografo Josef Svoboda, in opere quali: La traviata (Macerata Opera, Premio Abbiati 1992), Il Matrimonio Segreto (Staats Oper di Berlino, 1993), Lucia di Lammermoor (Macerata Opera, 1993; Ventidio Basso di Ascoli Piceno, 1994; Bunkamura di Tokyo, 1999), Rigoletto (Macerata Opera, 1993), Macbeth (Opera di Roma, 1995; Bunkakaikan di Tokyo, 2000; Opera di Budapest, 2002), Attila (Macerata Opera 1995).

Dal 1996 collabora con gli scenografi Ezio Toffolutti e Csaba Antal per Elektra di Strauss (ripreso nel 2004 all’Opera di Roma), Madama Butterfly (Macerata Opera), Tosca (Sperimentale di Spoleto), Midea (Spoleto e Teatro Nazionale di Roma), Rigoletto (Festival Verdi al Regio di Parma),Don Chisciotte di Cervantes (Cavallerizza R. Emilia). Nel 2003 cura le scene de El Cimarrón di Henze, regia di Brockhaus, premio speciale della critica del Premio Abbiati; ripreso a Reggio Emilia (2004), al Ravello Festival e al Festival Terra di Teatri (2005). Nel 2003 firma scene e costumi del balletto per ragazzi Lomasymasol, selezionato al Festival Internazionale Del Feten in Spagna; all’interno della rassegna Terra dei Teatri firma le scene de El Cimarron di Werner Henze, per le quali riceve la menzione speciale dal Premio Abbiati; nel 2005 cura le scene di Tristano ed Isotta al Nakano Zero di Tokyo e nel 2006 le scene del musical Paolo & Francesca al Comunale di Latina.

Nel 2004-2005 è Direttore degli Allestimenti di Macerata Opera.

Dal 2005 è Direttore Tecnico della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi.

Come scenografo, ha firmato per la FondazioneMusica per Un treno a vapore (2005), gli allestimenti delle mostre Gaspare Spontini, biografia per immagini al Teatro di Erfurt in Germania (2006), Spontini e Mozart. Documenti e immagini al Palazzo della Signoria di Jesi (2006), Da Parigi a Milano: l’avventura de La Vestale a Maiolati Spontini (2007).

Nel 2009 ha curato la riduzione dell’allestimento scenico della Traviata dall’allestimento originale con le scene di Josef Svoboda e la regia di Henning Brockhaus. Nel 2010 firma le scene di Traviata al NCPA National Centre for the Performing Arts di Pechino (dove torna nel 2011 con lo stesso titolo) con la regia di Henning Brockhaus, e dei nuovi allestimenti di Flaminio di Pergolesi e de La servante maîtresse per il Festival Pergolesi Spontini di Jesi nell’ambito delle Celebrazioni per i 300 anni della nascita di Giovanni Battista Pergolesi.

Nel luglio 2011 ha realizzato le scene de Il Novello Giasone di Cavalli/Stradella al Festival della Valle D’Itria. A settembre, ha firmato al Teatro Pergolesi di Jesi le scene de La Salustia e de La serva padrona di Pergolesi, per l’XI Festival Pergolesi Spontini. Nel 2012 ha firmato le scene di Orfeo, immagini di una lontananza di Luigi Rossi / Daniela Terranova e della prima dell’opera contemporanea Nûr di Marco Taralli per il festival della Valle d’Itria; per il XII Festival Pergolesi Spontini ha firmato le scene de La fuga in maschera di Spontini in prima esecuzione assoluta in epoca moderna, e per la 45^ Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi ha curato la ricostruzione degli allestimenti scenici delle opere Macbeth e Lucia di Lammermoor, realizzate negli anni ’90 dal grande scenografo ceco Josef Sboboda ottenendo il Premio Speciale del XXXII premio della critica musicale “Franco Abbiati” 2012.

Nel 2013 firma le scene di Aida al teatro San Carlo di Napoli per la regia di Franco Dragone.

Nel 2014 ha lavorato all’Abay Opera House di Almaty (Kazakistan) per un nuovo allestimento dell’opera Abay, di cui ha curato le scene, con la regia di Andrea Cigni.

Collabora con il regista e autore Marco Filiberti in produzioni teatrali e cinematografiche. Nel 2012, ha firmato le scene di Byron’s Ruins, primo capitolo di un più ampio percorso di Filiberti denominato Byron Project; lo spettacolo teatrale, prodotto dalla Fondazione Pergolesi-Spontini e dal Centro Studi Valeria Moriconi, è andato in scena in prima nazionale al Teatro Moriconi di Jesi. Nel 2013 per il cantiere teatrale “Le Vie del Teatro in Terra di Siena” ha curato le scene della pièce Conversation Pieces di Filiberti, libero adattamento di due testi Cain e Manfred di Lord Byron, secondo capitolo dello stesso progetto. Nel 2014 ha collaborato alle scene del film Cain, terzo capitolo del percorso byroniano di Filiberti. Nel luglio 2015 ha firmato le scene dello spettacolo teatrale Il crepuscolo di Arcadia, dieci quadri per un’Opera-Mondo, ideato, scritto e diretto da Marco Filiberti, che ha debuttato in prima assoluta al Teatro Comunale di Città della Pieve, in coproduzione tra “Le Vie del Teatro in Terra di Siena” e Fondazione Pergolesi Spontini.
Nel 2015 firma le scene del Film Cain diretto da Marco Filiberti.
Dal 2011 è docente di Scenotecnica presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata.

Prossimi impegni:
Scene per Cavalleria Rusticana – I Pagliacci, regia Paul Emile Fourny, Opéra-Théâtre de Metz Métropole

Invia e-mail

Calendario Eventi

<< settembre 2017 >>
lmmgvsd
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare