Home » DESCRIZIONE INIZIATIVA PROGETTUALE_fps_Bando Misura 19.2.1.2C
DESCRIZIONE INIZIATIVA PROGETTUALE_fps_Bando Misura 19.2.1.2C2019-08-20T10:54:23+00:00

GAL “Colli Esini San Vicino” Soc. Cons. a r.l.
PIANO DI SVILUPPO LOCALE 2014-2020
Bando Misura 19.2.1.2C – Azioni informative e dimostrative nell’ambito dello sviluppo rurale (Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione) – Sottomisura b) Attività di informazione rivolta a operatori, giovani, per la sensibilizzazione verso i temi del paesaggio, della cultura locale, della musica, del teatro. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del GAL “Colli Esini San Vicino”, nella seduta del 18.12.2018).

Scarica il depliant (pdf)

WINE OPERA 
MUSICA, ARTE, TERRITORIO, ENOLOGIA
Come valorizzare turisticamente il territorio e accrescere il senso di identità locale

Al termine di un percorso di confronto, analisi e condivisione delle problematiche locali, il raggruppamento di Comuni del PIL4 (capofila il Comune di Maiolati Spontini), ha individuato quale proprio tema catalizzatore il “TEATRO E TRADIZIONI LOCALI” riconoscendo nella cultura musicale e teatrale un forte fattore identitario, legato alla cultura locale, alla memoria di grandi musicisti, alla presenza di numerosi teatri.
In tale contesto si inserisce l’azione informativa e di sensibilizzazione proposta dalla Fondazione Pergolesi Spontini, soggetto principale dedito alla promozione e valorizzazione culturale del territorio.
La Vallesina è la terra in cui sono nati a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altra, Giovanni Battista Pergolesi (Jesi, 1710 – Pozzuoli, 1736) e Gaspare Spontini (Maiolati Spontini, 1774-1851). Entrambi completarono la propria formazione musicale nei conservatori di Napoli per poi raggiungere fama universale in ogni più sperduto angolo d’Europa: una fama postuma quella di Pergolesi morto giovanissimo ad appena 26 anni, una fama internazionale quella di Spontini che fu compositore alla corte di Napoleone in Francia e dei Re prussiani in Germania. Dal 2001, ogni anno, il Festival Pergolesi Spontini celebra il genio di questi due grandi compositori marchigiani promuovendone l’esecuzione musicale ad opera di artisti affermati a livello nazionale ed internazionale o facendo dialogare i due Autori con idee, autori, personaggi, tra contaminazioni musicali, poetiche, letterarie, artistiche e storiche.
Il Festival Pergolesi Spontini occupa temporalmente l’ultimo segmento della lunga estate musicale della regione Marche e, data la formula itinerante, costituisce un’opportunità reale di integrazione tra l’offerta di spettacolo dal vivo e itinerari culturali, visite guidate, degustazioni eno-gastronomiche.

Le azioni di informazione e sensibilizzazione previste nell’ambito dell’intervento strategico proposto dalla Fondazione Pergolesi Spontini (Misura 19.2.1.2 – Sottomisura b) riguardano nello specifico l’organizzazione di un workshop di informazione e di 3 eventi dimostrativi finalizzati a:

  • accrescere l’attrattività turistica del territorio con particolare riferimento al segmento “ruralità-enogastronomia-cultura”;
  • promuovere un sistema innovativo di “accoglienza culturale” in cui ogni struttura ricettiva sia “mediatore culturale” fra il visitatore (soprattutto se straniero) e il territorio;
  • accrescere il senso di identità locale legato alle tradizioni culturali e musicali.
  • dare nuovo impulso alla creazione di un’offerta turistica territoriale coordinata e di qualità;
  • creare valore, anche economico, attraverso la tradizione culturale e musicale.

IL WORKSHOP
Venerdì 26 luglio 2019, dalle 10 alle 13
Sede: Biblioteca La Fornace di Moie di Maiolati Spontini
Valorizzare il territorio e i suoi tematismi (paesaggio, arte, musica, enologia) con finalità legate all’accoglienza e alla qualità dell’offerta turistico-culturale accrescendo un senso di identità locale legato alle tradizioni culturali.

PROGRAMMA
Saluti istituzionali
Deborah Carè, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Maiolati Spontini
Interventi:
Cristian Carrara, Direttore artistico della Fondazione Pergolesi Spontini
Pergolesi Spontini Festival: la tradizione musicale che crea valore
Romina Quarchioni, Direttrice della Rete dei Musei Civici Jesi
Reti e sistemi museali tematici e territoriali
Leonardo Prati, Consulente in strategie di marketing online
Digital accomodation. Come creare valore per le strutture ricettive attraverso il web 

I WINE OPERA
Tre concerti dedicati a tre grandi passioni: Amore, Gelosia e Frivolezza. Un viaggio divertente, immersi nella bellezza dei paesaggi marchigiani, tra le arie d’opera che meglio caratterizzano queste passioni universali. Un modo diverso di vivere la musica, gustando i sapori dei castelli di Jesi. Ogni concerto è accompagnato da visita guidata della cantina e degustazione di Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. 

Domenica 8 settembre 2019, ore 11
MAIOLATI SPONTINI, PIEVALTA
WINE OPERA – AMORE
musiche di Spontini, Schumann, Donizetti, Ciajkovskij, Bellini, Chopin, Paderewski, Rachmaninov
Domenica 15 settembre 2019, ore 11

SAN PAOLO DI JESI, VIGNAMATO
WINE OPERA – GELOSIA
Musiche di Mozart, Rossini, Donizetti, Bellini, Verdi, Bizet, Puccini

Domenica 22 settembre 2019, ore 11
CUPRAMONTANA, COLONNARA
WINE OPERA – FRIVOLEZZA
musiche di Mozart, Rossini, Donizetti, Verdi, Gounod, Massenet, Bizet, Delibes, Mascagni, Bernstein 

voci Lucia Conte, Katia Di Munno, Stefano Gagliardi, Luca Giorgini, Linwei Guo, Margherita Hibel, So Hyun Lee, Ioanna Lewinska, Eleonora Nota, Carmela Osato, Anastasia Petrova, Martina Rinaldi, Andrea Tabili, Yue Wu
pianoforte Marta Tacconi 

DESTINATARI
La cultura locale e la tradizione musicale possono rappresentare per il territorio di riferimento un forte fattore identitario, un elemento di unicità, di distinzione e di attrazione rispetto ad altre aree rurali. L’azione di informazione e di sensibilizzazione proposta dalla Fondazione Pergolesi Spontini si rivolge, dunque, a due principali categorie di destinatari:

  1. gli operatori economici del settore turistico (strutture ricettive, agenzie e tour operator, proloco, guide turistiche abilitate, punti di informazione turistica) e culturale (associazioni, musei, biblioteche) ma anche enti pubblici, consorzi, imprenditori e commercianti operanti nelle aree rurali.
    A questi destinatari è rivolto principalmente il Workshop che è pensato e strutturato per “Rafforzare l’offerta turistica mettendo a sistema le risorse locali (accoglienza, attrattori culturali, prodotti tipici, servizi) per agevolare la fruizione e creare una organizzazione per la gestione”.
  1. la popolazione residente (con particolare riguardo ai giovani) e i turisti sia italiani che stranieri. A questi destinatari si rivolgono gli eventi “Wine Opera” pensati e strutturati per “Accrescere l’attrattività turistica, ma anche per la popolazione locale, valorizzando l’offerta di eventi culturali e creando attorno ad essa un sistema di economie innovative e sostenibili”.

A tutti i destinatari coinvolti il progetto intende apportare benefici sia in termini di affermazione e di riscoperta di una identità in cui riconoscersi ed essere riconosciuti all’esterno, sia in termini di opportunità economiche visto il sempre maggiore interesse della stampa e degli operatori esteri per il segmento “ruralità-enogastronomia-cultura”.

Progetto presentato nell’ambito del Bando Misura 19.2.1.2C – Azioni informative e dimostrative nell’ambito dello sviluppo rurale (Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione) – Sottomisura b) Attività di informazione rivolta a operatori, giovani, per la sensibilizzazione verso i temi del paesaggio, della cultura locale, della musica, del teatro. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del GAL “Colli Esini San Vicino”, nella seduta del 18.12.2018).

“Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali”.

con il sostegno di


Calendario Eventi

<< Agosto 2019 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare