Programma2017-01-30T10:15:00+00:00

PROGRAMMA

46^ STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE
JESI, TEATRO G.B. PERGOLESI
dal 27 settembre al 24 novembre 2013
dedicata a Franco Corelli nel decennale della scomparsa

mercoledì 25 settembre 2013, ore 16 – anteprima giovani*
venerdì 27 settembre 2013, ore 20.30
domenica 29 settembre 2013, ore 16

L’ARLESIANA
Dramma lirico in tre atti
Libretto di Leopoldo Marenco dal dramma L’Arlesiana di Alphonse Daudet
musica di Francesco Cilea
Edizioni Casa Musicale Sonzogno di Piero Ostali, Milano
Prima rappresentazione: Milano, Teatro Lirico, 27 novembre 1897
*Spettacolo riservato ai partecipanti al progetto Ragazzi … all’Opera! 2013

Rosa Mamai Annunziata Vestri
Federico Dmitry Golovnin
Vivetta  Mariangela Sicilia
Baldassarre Stefano Antonucci
Metifio Valeriu Caradja
Marco Cristian Saitta
L’Innocente Riccardo Angelo Strano

direttore Francesco Cilluffo
regia Rosetta Cucchi
sceneSarah Bacon
costumi Claudia Pernigotti
light designer Martin McLachlan

FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana
Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini”
Maestro del coro Carlo Morganti

in coproduzione con
Wexford Festival Opera
NUOVO ALLESTIMENTO

L’opera tratta dell’ossessione amorosa di Federico per una fanciulla di Arles che, pur non comparendo mai in scena, domina letteralmente l’intera vicenda. L’impostazione originale, lo stile piano e quasi colloquiale del libretto diedero a Cilea la possibilità di manifestare quell’eloquio raccolto e commosso, espresso con una vocalità intensa, che è la sua caratteristica inconfondibile.


venerdì 4 ottobre 2013, ore 21
VIVA V.E.R.D.I.
Le grandi opere di Giuseppe Verdi
musica di Giuseppe Verdi
baritono Julian Kim
basso Luca Tittoto
direttore Giacomo Sagripanti
video scenografia Benito Leonori
mise en espace Matteo Mazzoni
abiti Sartoria Arianna

FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana

Nel duecentesimo anniversario della nascita del maestro di Busseto, la Fondazione Pergolesi Spontini gli rende omaggio con una rara mise en espace di duetti per baritono e basso tratti dalle opere verdiane Attila, Don Carlo, Simon Boccanegra e Falstaff.


mercoledì 20 novembre 2013, ore 16 – anteprima giovani*

venerdì 22 novembre 2013, ore 20.30
domenica 24 novembre 2013, ore 16

FALSTAFF
Commedia Lirica in tre atti
Libretto di Arrigo Boito da Le allegre Comari di Windsor e da scene di Enrico IV di William Shakespeare
musica di Giuseppe Verdi
Edizioni Universal Music Publishing Group – Casa Ricordi srl, Milano
Revisione sull’autografo della Partitura a cura di Alberto Zedda
Prima rappresentazione: Milano, Teatro alla Scala, 9 febbraio 1893
*Spettacolo riservato ai partecipanti al progetto Ragazzi … all’Opera! 2013

Sir John Falstaff Ivan Inverardi
Ford Francesco Verna
Fenton Fabrizio Paesano
Dott. Cajus Andrea Giovannini
Bardolfo Roberto Jachini Virgili
Pistola Carmine Monaco
Mrs Alice Ford Silvia Dalla Benetta
Nannetta Barbara Bargnesi
Mrs Quickly Romina Boscolo
Mrs Meg Page Daniela Innamorati

direttore
 Giampaolo Maria Bisanti
regia Marco Spada
scene Benito Leonori
costumi Alessandro Ciammarughi
light designer Fabio Rossi

assistente alla regia Alain Lepore
assistente alle scene Elisabetta Salvatori

FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana
Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini”
Maestro del coro Carlo Morganti

in coproduzione con
Ente Concerti Marialisa De Carolis di Sassari

NUOVO ALLESTIMENTO

Dopo Macbeth (1847) e Otello (1887), l’ormai ottuagenario Maestro di Busseto torna a cimentarsi con  Shakespeare, scegliendo una commedia, anziché una tragedia: Le allegre comari di Windsor. La commedia shakespeariana della burla diventerà Falstaff, dal nome del protagonista,  su libretto di Arrigo Boito e sarà l’ultima opera di Giuseppe Verdi, nel 1893. Per ricreare uno degli aspetti più caratteristici del genere buffo, Verdi impresse alla sua ultima partitura un’andatura indiavolata dall’inizio alla fine.

Calendario Eventi

<< Settembre 2019 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare