Home » Andreas Gies_biografia
Andreas Gies_biografia2017-11-29T15:41:52+00:00

Andreas Gies, direttore, baritono

Andreas Gies nasce a Marostica nel 1993 e vive a Bassano del Grappa. Inizia ben presto lo studio della musica e si diploma con lode in flauto traverso nella classe di Raffaella Chiarini al Conservatorio di Castelfranco Veneto nel quale studia anche composizione e pianoforte.

Si specializza ulteriormente in flauto con Brigitte Buxtorf e nel 2009 viene premiato al “XV Canetti International Music Festival”.

Prosegue gli studi musicali al Conservatorio di Venezia con il M° Michael Summers diplomandosi in Direzione d’orchestra con lode e menzione nel 2015. Nello stesso conservatorio dirige la prima assoluta dell’opera lirica “La patente”, liberamente tratta dalla omonima novella di Luigi Pirandello, della quale è anche compositore e librettista.

Contemporaneamente partecipa alle Masterclass dei direttori Piero Bellugi, Riccardo Muti, Donato Renzetti, Francesco Lanzillotta.

Nel 2013 vince il premio assoluto del 1° concorso di composizione “Giancarlo Menotti” al Festival di Spoleto con “9 Quadri sinfonici” eseguita successivamente a Durham (USA) dal Chamber Orchestra of the Triangle.

L’anno successivo si qualifica finalista del 52° concorso “Voci Verdiane città di Busseto”, vince il 44° concorso “Toti dal Monte” di Treviso aggiudicandosi anche il premio del pubblico offerto dalla Bellussi Srl. Nel 2017 viene selezionato al concorso “Operalia” di Placido Domingo ad Astana Opera.

L’attività artistica si divide tra flauto, canto (baritono), composizione e direzione d’orchestra: Esegue e dirige il concerto per flauto “Il Gardellino” di A. Vivaldi presso l’auditorium di Treviso; debutta nel ruolo del Conte Rodolfo nella Sonnambula di V. Bellini nei teatri di Treviso, Ferrara e Ravenna, partecipa al Gran gala Verdi in piazza dei signori a Vicenza e ad alcuni recital lirici; assistente dei direttori Enrico Calesso, Giovan Battista Rigon, Renato Palumbo e Piergiorgio Morandi presso i teatri di Venezia, Würzburg, Vicenza, Bologna e Piacenza, debutta sul podio nell’opera “Die lustigen Weiber von Windsor” di Otto Nikolaj al Mainfranken Theater di Wurzburg nel luglio 2016.

Inoltre trascrive e cura l’edizione a stampa dell’opera Elfrida di G. Paisiello, su libretto di R. de Calzabigi, presentata all’interno del 14° Festival Paisiello di Taranto, svolgendo parallelamente attività di docenza a contratto presso il conservatorio “G.B. Martini” di Bologna per la disciplina “Fondamenti di acustica”.

Calendario Eventi

<< Maggio 2019 >>
lmmgvsd
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

La Fondazione informa

Recent Posts

“Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori”

William Shakespeare